Un tributo alle Grandi Donne realmente esistite o immaginarie che la storia ci ha tramandato. Un viaggio senza tempo attraverso il loro sguardo.

Patrizia Zito

Blog di approfondimento culturale.

“Se Dio ha creato qualcosa di più bello delle donne deve esserselo tenuto per sé”

Simone de Beauvoir

Perchè il Blog

LeRossediscendonodaiGatti nasce dal bisogno di dare un mio personale riconoscimento e tributo alle grandi fgure femminili che la storia ci ha regalato in ogni ambito dall’arte alla letteratura, dalla storia alla mitologia, dal cinema alla politica e che siano realmente esistite o inventate o create dalla mirabile penna di talentuosi autori poco importa.
Donne dalla personalità volitiva, spesso non apprezzate, sminuite, ostacolate, oscurate dalla fama del compagno, rimaste nell’ombra e  il cui talento non è stato giustamente riconosciuto in un mondo di uomini. Ho sempre avuto simpatia per le donne anticonformiste, libere di spirito, scandalose, provocatrici, scomode e spaventose. In questo blog vi racconterò di loro, da Artemisia Gentileschi a Franca Florio,  da Isabella d’Este ad Adèle d’Affry, da Virginia Woolf  ad Alda Merini, da Anna Bolena a Colette. Tutte loro e molte altre hanno dovuto superare i pregiudizi, ognuna di loro in maniera differente e per motivi diversi,  e farsi strada tra il patriarcato imperante, consegnandoci  un grande esempio di coraggio e determinazione. 
A loro, nostre ascendenti, noi donne, oggi, dobbiamo tutto!

LeRossediscendonodaiGatti è parte integrante del mio modo di essere, amo la cura del logos, l’importanza delle parole, costruire il discorso, scoprire i personaggi, cercare la loro profondità e planare su di essa con leggerezza. Il fl rouge conduttore è l’emozione profonda che mi trasmette l’arte, non potrei immaginare la mia vita senza la sua presenza, generatrice di infinita Bellezza.  Una pagina  sarà dedicata agli uomini, tuttavia soltanto a coloro  che hanno amato veramente le donne e racconterò le loro meravigliose storie d’amore –  platoniche o erotiche, idilliache o appassionate, vissute o desiderate – attraverso le poesie, le lettere e gli scritti a cui  le loro mirabili menti e ardenti cuori hanno dato origine. Vi racconterò di Anaïs Nin e Henry Miller di Lou Salomé e Rainer Maria Rilke,  dell’Amata Immortale e di Ludwig van Beethoven, di Frances Herbert Woolward e di Horatio Nelson, di Fernando Pessoa e Ophelia Queiroz e molti altri.  

La Bellezza salverà il mondo
L’Idiota, Dostoevskij

LeRossediscendonodaiGatti sarà un viaggio di ricerca di valori, un work in progress che voglio condividere con voi, un’idea balenata all’improvviso e da lì dictum factum è stato un attimo! Non so dirvi dove mi porterà questo progetto, ma la voglia di condivisione e divulgazione è per me irresistibile e dunque… PRONTI, PARTENZA, VIA!
leRossediscendonodaiGatti condividerà in itinere

  • Recensioni di libri letti, estrapolate dalla mia cospicua libreria o di scrittori che ne faranno esplicita richiesta
  • Racconti e creazioni vari di autori che vorranno collaborare con leRossediscendonodaiGatti
  • Rifessioni di altre autrici in linea con il concept fondante de leRossediscendonodaiGatti che è la Donna nel suo infinito caleidoscopio di sfumature e colori.

Articoli recenti

Recensioni
Carmen Trigiante

La signorina Chiaia

“La signorina Chiaia” di Mariateresa Rotola è un giallo sui generis, che conduce il lettore nei viali colorati di Procida, un’isola dai tratti pittoreschi in cui avviene un delitto efferato e inspiegabile. Un racconto brillante, tenuto vivo dai dialoghi divertenti e dalle scaramucce amorose tra il maresciallo dei carabinieri incaricato di seguire le indagini e

Leggi »
Recensioni
Carmen Trigiante

Larici nel vento

“Larici nel vento” di Yuko Nikura, esprime perfettamente nel sottotitolo “versi in rima e libertà” il cuore dell’opera letteraria di questa talentuosa autrice, capace di attraversare e maneggiare con destrezza le più varie tecniche poetiche. La raccolta è una ottima sintesi degli studi approfonditi dell’autrice sugli stili, le metriche e le rime, che si miscela

Leggi »
Recensioni
Carmen Trigiante

La grammatica dell’anima

“La grammatica dell’anima” di Arsenio Siani non smentisce la grande capacità narrativa dell’autore. Si parte da un incipit a effetto e ci si ritrova immersi in una storia che affonda le radici nel profondo, in quel subconscio che sconvolge e ci rende schiavi di noi stessi. Si parla di amore, di ossessioni, paure, sesso, il

Leggi »
Arte
Patrizia Zito

Hilma Klint, la donna che catturò il futuro

I libri d’arte moderna che continuano a citare Wassily Kandinskij come padre dell’Astrattismo, mentono sapendo di mentire.  La prima opera astratta appartiene a Hilma af Klint e risale al 1906 mentre quella di Kandinsky, (primo Acquerello Astratto) del 1913 retrodatata dall’artista al 1910, per collegarla al momento della prima intuizione dell’Astrattismo. Appare ben evidente che Hilma

Leggi »
Recensioni
Carmen Trigiante

L’eromaide

“L’eromaide” di Rita Quinzio è un racconto fantastico che ci conduce in un mondo di principesse e cavalieri, armature luccicanti ed erbe magiche, alla scoperta di quelle virtù cavalleresche che evocano la bellezza dei poemi epici. Anche la grafica ha un profondo fascino, a partire dall’elegante copertina, che supporta un’impaginazione interna originale, ottimo strumento per

Leggi »
Arte
Patrizia Zito

Elisabetta Sirani. La “femme savant” ( 1638 – 1665)

Elisabetta Sirani è conosciuta nel mondo intero come pioniera del femminismo nell’arte. Nonostante la sua vita sia stata molto breve, lasciò un segno importante che la fece contraddistinguere con l’epiteto di “femme savant”, artista e donna sapiente. Il suo lavoro lascia un’impronta profonda sullo sviluppo della pittura bolognese della seconda metà del Seicento. La forza delle

Leggi »
Torna su