Poesia

“La strega di Kiev”. Anna Achmatova

La sua bellezza, tramandata dalla storia dell’arte, – dagli schizzi di Modigliani, quasi tutti smarriti durante la Seconda Guerra Mondiale all’altero ritratto di Natan Altman, del 1914 – era abbagliante. Un corpo rubato alla statuaria, occhi penetranti e malinconici e naso aristocratico contribuirono ad accrescere il suo fascino sensuale che si narra fece invaghire di lei …

“La strega di Kiev”. Anna Achmatova Leggi tutto »

Marina Cvetaeva, una donna orgogliosamente “non per bene”

Io devo essere amata in modo del tutto straordinario per poter amare straordinariamente Marina vive per l’amore e per il dolore che per lei sono inscindibili. Impossibile paragonare la sua poetica ad altri, lei è unica, la voce femminile più alta della poesia russa. E unica è la sua vita vissuta come un romanzo triste.  …

Marina Cvetaeva, una donna orgogliosamente “non per bene” Leggi tutto »

Una musa per un poeta: Jane Cooney Baker e Charles Bukowski

Raccolgo la gonna,raccolgo le perline scintillantinere,questa cosa che una volta si muovevaattorno alla carne,e do del bugiardo a Dio,dico che qualsiasi cosa che si muovevacosìo che sapevail mio nomenon dovrebbe mai morirenel senso comune di morire,e raccolgoil suo belvestito,tutta la sua bellezza andata,e parlo a tutti gli dei,dei ebraici, dei cristiani,frammenti di cose che lampeggiano,idoli, …

Una musa per un poeta: Jane Cooney Baker e Charles Bukowski Leggi tutto »

Eugenio Montale a Carla Fracci, ” la danzatrice stanca”

Oggi, 27 maggio 2021, all’età di 85 anni ci ha lasciato CARLA FRACCI, un mito della danza, anzi lei era la danza.  La prima ballerina assoluta così l’ha definita il New York Times nel 1981. Le parole che associo alla sua figura sono leggiadria, grazia, eleganza e tenacia. Quella tenacia che dalla sua famiglia di …

Eugenio Montale a Carla Fracci, ” la danzatrice stanca” Leggi tutto »

Torna su