Letteratura

Cordula Poletti, la dantista saffica.

Una delle personalità femminili più colte ed emancipate del ‘900, bella e ribelle. Visse distinguendosi per i suoi atteggiamenti anticonformisti e antiborghesi, di manifesta e dichiarata omosessualità, era incline a indossare abiti maschili, con cappello di feltro e cravatta.  Cordula Poletti, in arte Lina, è stata una scrittrice d’avanguardia e attivista per l’emancipazione femminile. Conseguì …

Cordula Poletti, la dantista saffica. Leggi tutto »

Marina Cvetaeva, una donna orgogliosamente “non per bene”

Io devo essere amata in modo del tutto straordinario per poter amare straordinariamente Marina vive per l’amore e per il dolore che per lei sono inscindibili. Impossibile paragonare la sua poetica ad altri, lei è unica, la voce femminile più alta della poesia russa. E unica è la sua vita vissuta come un romanzo triste.  …

Marina Cvetaeva, una donna orgogliosamente “non per bene” Leggi tutto »

Sibilla Aleramo e il suo amore tossico.

Sibilla Aleramo è stata la prima donna, in Italia, a rifiutare pubblicamente il ruolo tradizionale di madre e di moglie attraverso la propria attività letteraria e giornalistica. Il suo romanzo più importante Una Donna, testo per alcuni aspetti autobiografico, denuncia il ruolo tradizionale della donna attingendo al trauma del suo matrimonio, alla lotta femminista e all’allontanamento dal …

Sibilla Aleramo e il suo amore tossico. Leggi tutto »

Una musa per un poeta: Jane Cooney Baker e Charles Bukowski

Raccolgo la gonna,raccolgo le perline scintillantinere,questa cosa che una volta si muovevaattorno alla carne,e do del bugiardo a Dio,dico che qualsiasi cosa che si muovevacosìo che sapevail mio nomenon dovrebbe mai morirenel senso comune di morire,e raccolgoil suo belvestito,tutta la sua bellezza andata,e parlo a tutti gli dei,dei ebraici, dei cristiani,frammenti di cose che lampeggiano,idoli, …

Una musa per un poeta: Jane Cooney Baker e Charles Bukowski Leggi tutto »

Quaquaraquà: narcisisti o qualunquisti?

Ogni volta che sono sul punto di convincermi che l’essere umano di genere maschile potrebbe cambiare registro, mi imbatto in persone che fanno sprofondare il malsano pensiero affiorante in un pozzo senza fondo. E mi torna in mente uno spaccato di alta letteratura, a cui bisogna dare il merito  di aver coniato un neologismo, un’espressione che …

Quaquaraquà: narcisisti o qualunquisti? Leggi tutto »

Colette, la scrittrice che ha sfidato tutte le convenzioni.

Colette, artista completa, ballerina e attrice di teatro ma la sua vera passione era la scrittura ed è riuscita a creare dei piccoli capolavori. Ha sfidato tutte le convenzioni sociali dell’epoca, sovvertendo ogni tabù, vivendo al limite e azzardando sempre. Si è curata poco dei pregiudizi e di quello che la società si aspettava da …

Colette, la scrittrice che ha sfidato tutte le convenzioni. Leggi tutto »

Henry Miller e Anaïs Nin. Le infinite sfumature dell’eros

Anaïs Nin e Henry Miller si conoscono verso la fine del 1931. Anaïs, a cui piaceva definirsi “la donna bambina” ha ventotto anni, spagnola, esuberante, inquieta, intrappolata in un matrimonio borghese che lascia poco spazio all’immaginazione. Scrive un diario segreto che porta sempre con sé e in cui annota ogni più piccolo dettaglio e a …

Henry Miller e Anaïs Nin. Le infinite sfumature dell’eros Leggi tutto »

Torna su